Prodotto aggiunto correttamente al carrello.
Chiudi e prosegui la navigazione
Pascal Paoli

Pascal Paoli

Personaggio chiave della storia corsa, fu battezzato <<Padre della Patria>>.

Figlio di Hyacinthe Paoli, generale della Nazione durante la Rivoluzione Corsa, nasce a Stretta, frazione di Morosaglia, il 6 Aprile 1725. Studia a Napoli, dove riceve una formazione di stampo classico ma si avvicina  anche alla moderna filosofia francese. Ben presto inizia a manifestare il suo interesse per la politica, mostrando sempre il suo legame con l’isola e le sue vicissitudini. Giovane ufficiale, sbarca finalmente in Corsica nel 1755, dove viene eletto Generale Capo dalla Consulta di Saint Antoine della Casabianca. La sua prima missione da Generale sarà la guerra contro Genova. Nei suo 14 anni di Governo stabilisce la capitale a Corte e fa dell'isola il primo Stato Europeo dotato di una Costituzione democratica e moderna. Fonda la città di L’Ile Rousse e l’Università di Corte. Durante questi anni Genova, in difficoltà di fronte l’inarrestabile governo paolino, chiede sostegno alla Francia e sarà nella Battaglia di Ponte Nuovo nel 1769 che Pascal Paoli verrà sconfitto e costretto all’esilio in Inghilterra.

Dopo 21 anni di assenza dalla sua terra, Pascal Paoli vede concludersi il suo esilio a Londra grazie alla proposta di amnistia verso i corsi espatriati, dichiarata da Mirabeau nel 1789.

Nel 1790 rientra in Corsica, ormai sotto il dominio francese, e viene eletto Comandante Capo delle Guardie Nazionali e Presidente del Direttorio Dipartimentale.
Ma dopo un così lungo esilio in un periodo di grandi mutazioni Pascal Paoli è estraneo alle nuove realtà isolane.
Le sue idee, ormai troppo liberali si allontanano da quello che è lo spirito della dominante Francia, cosi nel 1792 viene considerato da Lucien Bonaparte un <<contro-rivoluzionario>> davanti la Convenzione, e lo fa destituire dal comando.

Proclamato  Generalissimo dai partigiani rimasti al suo seguito, nel 1793 riprende il controllo di gran parte dell'isola e redige un atto d'accusa contro la Convenzione, azione che, però, lo porterà ad essere dichiarato traditore della Repubblica e considerato fuori legge.

Mentre le truppe francesi e le truppe paoline si affrontano, il Padre  della Nazione Corsa sollecita l'appoggio delle truppe inglesi guidate da Nelson.

Il 15 giugno 1794 nasce, così, un regno anglo-corso che durerà solo due anni con a capo non Pascal Paoli, come lui aveva immaginato, ma il vice-re inglese Sir Gilbert Elliot, mentre il patriota corso nell'ottobre 1795 riprende il cammino dell'esilio.
Muore a Londra il 5 Febbraio 1807.

Le ceneri di questa personalità eccezionale che ha sedotto il popolo corso toccato dal spirito illuministico e democratico e che ha abbagliato il giovane Napoleone Bonaparte, riposa dal 1889 a Morosaglia. La sua casa oggi, è adibita a museo.

Riempi il form
e ti ricontatteremo il prima possibile

Benvenuto
Puoi accedere alla tua area riservata dal menu

Chiudi