Prodotto aggiunto al carrello.
Marina di Sant'Ambrogio
Condividi
logo Twitter

Marina di Sant'Ambrogio

Sorta da pochi anni, a ridosso del porto turistico dotato di 200 posti barca, Marina di Sant’Ambrogio si affaccia su una delle più belle spiagge della regione della Balagne. Situata in prossimità di Lumio, la sua favorevole posizione tra le due cittadine più vivaci della regione, Calvi L’Ile Rousse, la splendida spiaggia di sabbia fine e il mare dai riflessi trasparenti, attraggono turisti ogni estate. Oltre al relax di cui si può godere distesi sulla luminosa baia, è possibile praticare diversi sport come immersioni, moto d’acqua, surf ed escursioni in barca, golf e tennis. Anche l'interno offre molte attività a contatto con la natura, come escursioni a piedi o a cavallo, pescare e fare il bagno nei fiumi. Insieme al suo porto, i diversi servizi e il caratteristico trenino che la collega alle altre località della regione, Marina di Sant'Ambrogio si è trasformata in una piccola ma vivace località di vacanza.


La Balagne

La Balagne, denominata “il Giardino dell’Isola” per la varietà di paesaggi naturali di cui è intrisa, è considerata la regione dal clima più dolce dell’isola e una delle regioni più pittoresche della Corsica, con i suoi 40 km di coste che alternano a formazioni rocciose, lunghe distese di sabbia bianca e un mare dai riflessi caraibici, il tutto avvolto dalla tipica vegetazione della macchia mediterranea. Spiagge straordinarie oltre quella di Marina di Sant’Ambrogio, sono quelle di Calvi, Algaiola, Aregno, Ghjiunchitu, L'Ile Rousse, Bodri, Ostriconi, Lozari, Guardiola. Più lontane ma facilmente raggiungibili con un escursione in barca le splendide Saleccia e Loto. Altre spiagge ancora da non perdere sono quelle di Sainte Restitude, Ondari, Arinella, San Damiano, Caruchettu, Roncu, Alga, Aciluccia e Argentella.
La Balagne è anche una terra ricca di cultura con i suoi numerosi festival, rassegne musicali e fiere artigianali che permettono di conoscere le tradizioni e la forte identità culturale corsa. Tra tutte, la località più ricca di eventi della regione è sicuramente Calvi. Rinomata anche per il suo caratteristico porto che d’estate con i suoi locali, ristoranti e bar aperti fino a tarda sera, attrae molti visitatori, ed è il centro turistico più frequentato della regione.
L’altro polmone della Balagne è L’Ile Rousse, affacciata sul Golfo di Lozari. Le sue caratteristiche viuzze, la passeggiata sul porto, i suoi locali aperti fino a tarda sera nella piazza centrale, fanno della località in estate, una vivace cittadina.

La varietà e diversità di paesaggi che si può incontrare dal litorale all’entroterra, il patrimonio naturale tra mare e montagna che si fonde con le tradizioni, la cultura e la storia del popolo corso, fanno della regione una piccola Corsica nella Corsica e una destinazione turistica unica nel suo genere.

 

SPIAGGE

Per visitare le 22 baie della Balagne, oltre l’auto, è consigliabile il trenino Tramway Micheline, detto anche “U Trinighellu”, che collega le spiagge della zona, tra Calvi e L’Ile Rousse, comprese le più impervie da raggiungere in auto. Tra tutte le spiagge suggeriamo di non perdere:

Saleccia, teatro di battaglie durante la II GM, oggi è un angolo di paradiso protetto dal Conservatoire du Littoral. La sua spiaggia di sabbia bianca si estende per circa 1 km, racchiusa tra dune e una ricca vegetazione di pini marittimi. Si può raggiungere con escursioni in barca, a piedi dalla spiaggia di Loto attraverso un sentiero con una passeggiata di circa 2 h, oppure con il fuoristrada percorrendo una strada un po' dissestata.

Loto con la sua spiaggia di sabbia fine e bianca, il mare dai riflessi maldiviani e la rigogliosa vegetazione, è un sito protetto e pertanto raggiungibile percorrendo un sentiero a piedi di circa 2-3 h, oppure si può raggiungere con una escursione in barca. Da Loto parte un sentiero che porta alla spiaggia di Saleccia.

Bodri a sud di L’Ile Rousse, un altro dei gioielli della Corsica, incastonato tra la vegetazione della macchia mediterranea, accessibile percorrendo un sentiero per qualche centinaio di m. Una volta giunti a destinazione si verrà ricompensati da un magnifico scenario: distesa di sabbia bianca e mare cristallino che nulla ha da invidiare ai lontani seppur belli mari tropicali.

Ostriconi, per chi proviene da L'Ile Rousse, si trova poco prima dell'inizio del Deserto Des Agriates, ed è segnalata da un cartello turistico "Site de l'Ostriconi", nei pressi di un campeggio. Per raggiungerla si può lasciare l’auto lungo la strada o nei pressi del campeggio e proseguire per il sentiero che porta fino alla spiaggia in circa 15-20 minuti di cammino. La vista che si apre davanti è mozzafiato: spiaggia di sabbia bianca e limpide acque da un lato, natura rigogliosa della macchia, dune e le cristalline acque dell’omonimo fiume dall’altro.

Altre spiagge da segnalare sono Plage de Sainte Restitude, di sabbia e ciottoli che si apre sulla baia di Calvi; Caruchettu, di sabbia fine e rocce presso L’Ile Rousse; plage d'Argentella, caratteristica per i suoi ciottoli neri, a circa 15 km a sud di Calvi, accessibile parcheggiando lungo la strada e proseguendo per un sentiero a piedi. Il suo nome deriva dalla presenza di una miniera di argento e piombo, attiva dalla fine dell’800 fino agli inizi del secolo successivo. I resti della miniera si trovano oggi presso la baia di Crovani.

L’entroterra

Immersi in un’atmosfera quasi incantata, i villaggi dell’interno della Balagne, dove è fortemente radicata la cultura corsa, si contraddistinguono per le loro chiese barocche, case rustiche, belvedere mozzafiato, e le tipiche botteghe degli artigiani.
Un’escursione da non perdere è quella attraverso la suggestiva Route des Artisans, un percorso che vi accompagnerà alla scoperta della manifattura corsa e alla degustazione dei prodotti tipici della regione.

Tra tutti i paesini uno sguardo particolare è d rivolgere a Lumio, Sant’Antonio, Speloncato, Muro, Lama, MontemaggioreCassano,MonticelloCorbara, Pigna, e Calenzana.

Infinite sono le possibilità che l'entroterra offre per esplorare la rigogliosa e verdeggiante natura fatta di pini marittimi, larici, sorbi e betulle, attraverso escursioni a piedi, in bicicletta o a cavallo, scegliendo così il percorso più adatto a voi. Uno fra tutti è il sentiero GR20, che in questo tratto porta da Calenzana al Monte Cinto. Qui la natura si mostra in tutto il suo splendore, lontana dai luoghi più frequentati e frenetici della costa.

Dopo aver sicuramente risvegliato i vostri sensi, non ci rimane che augurarvi buon viaggio nel cuore di questa terra dell’incontro!

Stai cercando una sistemazione vicino a Marina di Sant'Ambrogio? Valuta queste proposte

Aggiungi subito il traghetto!
Per raggiungere la tua destinazione avrai bisogno di un traghetto: scegli subito la soluzione più conveniente.
No, grazie.
Benvenuto
Puoi accedere alla tua area riservata dal menu

Chiudi
Informativa sull'uso dei Cookies

OK